Apri/Chiudi


U3: Sandisk e le applicazione portatili

3 ottobre 2007 , di Boliboop

Cosa sono le applicazioni portatili
Come forse molti di voi saprete, le pen drive USB possono essere usate, oltre che per immagazzinare dati, anche per lanciare applicazioni che, se scritte bene, non lasciano traccie sul computer su cui vengono eseguite. E’ così possibile, ad esempio, portarsi dietro il proprio Firefox e il proprio Thunderbird per navigare in rete e leggere la posta senza doversi adattare alla macchina che state usando in quel momento, avendo a disposizione segnalibri e account come se fosse il vostro computer. Oppure eseguire una scansione con un antivirus senza installarlo, così da risolvere la volo problemi di sicurezza. E molto altro.

Il sito PortableApps.com fornisce una serie completa di software per Windows e possede un menu opzionale (chiamato LanchPad) che è possibile visualizzare ogni qual volta colleghiamo la pen drive con le PortableApps installate. Esiste anche il winPenPack, un pacchetto di applicazioni portatili che comprende anche applicazioni che hanno bisogno di X-Launcher per funzionare.

SanDisk e U3
Ma veniamo al dunque. Recentemente ho acquistato una pen drive della SanDisk e ho scoperto alcuni modelli (tra cui il mio Cruzer Micro) hanno integrata la tecnologia U3 che consente l’esecuzione di un LanchPad avanzato che a sua volta lancia delle applicazioni portatili appositamente preparate da SanDisk. In questo caso l’elenco dei programmi disponibili è molto meno corposo ma comprende comunque Firefox, Thunderbird e Skype. Fra gli vantaggi della tecnologia U3 c’è la necessità di due unità per il funzionamento ovvero quando collegate una pen drive SanDisk con tecnologia U3 ad un PC compariranno, ad esempio, le lettere J: e K: nelle Risorse del computer. Inoltre è disponibile solo per Windows e agli utenti Mac, come me, è assolutamente impossibile rimuovere tale LanchPad, nemmeno tentando una formattazione completa. Questo perché una delle due unità è una partizione protetta.

Per disinstallare tutta questa funzionalità (e recuperare quindi circa 200 MB di spazio) è necessario collegare la pen drive ad un PC con sistema operativo Windows e nelle impostazioni del LanchPad scegliere Dinsistallazione. In questo modo il LanchPad esegue, più che una disinstallazione, una formattazione completa del volume trasformando la pen drive U3 smart in una semplice pen drive. Volendo si può chiedere di ripristinare i dati contenuti nella pen drive dopo aver formattato (facendo fare al programma di disinstallazione una copia di backup sul PC che dopo la formattazione verrà ripristinata).

E’ da sottolineare che Sandisk e Microsoft hanno recentemente annunciato una collaborazione per sviluppare una nuova linea di supporti di memorizzazione USB che andranno a rimpiazzare la tecnologia U3 alla fine del 2008, rendendo quindi il formato U3 obsoleto. Ma, c’è da giurarci, non estenderanno la compatibilità (e la disinstallabilità) a sistemi operativi diversi da Windows.

E per Mac?
Freesmug contiene un discreto elenco di applicazioni portatili per Mac OS X, dai soliti Firefox e Thunderbird, a Cyberduck e alle applicazioni di casa Apple come Safari, Mail e iCal. Inoltre comprende un utilissimo SyncPAppX che sincronizza le applicazioni portatili con quelle locali del Mac a cui avete collegato la pen drive.

Articoli correlati:

  1. iStat: applicazione, widget e ora anche menu
  2. Chords Archiver: la mia prima applicazione per iPad
  3. L’86% dei Mac-user è molto soddisfatto dell’acquisto

1 Commento a “U3: Sandisk e le applicazione portatili”

  1. 1

    links for 2007-10-05 « gp

    [...] U3: Sandisk e le applicazione portatili at Boliboop la tecnologia U3 che consente l’esecuzione di un LanchPad avanzato che a sua volta lancia delle applicazioni portatili appositamente preparate da SanDisk (tags: applications productivity usb blog post) [...]

Lascia un commento



Chiudi
E-mail It